domenica 2 gennaio 2011

presentazione

Dopo una precedente ed infelice esperienza, sono stato eletto nella componente docenti del Consiglio di Istituto della scuola in cui lavoro: L'istituto professionale alberghiero "G. Pastore" con sede a Varallo Sesia e succursale a Gattinara.
Insegno matematica e mi chiamo Franco Manara ed ho preso la decisione di aprire questo blog per pubblicare, oltre alle mie impressioni e commenti, anche quei documenti che dovrebbero essere pubblici ma che qualcuno non vuole che siano visti da tutti.
Lo faccio perché credo nella trasparenza come valore, sopratutto quando si gestisce il denaro pubblico, e credo che la scuola, sotto questo aspetto, debba essere di esempio anche per gli altri perché noi educhiamo le nuove generazioni e quello che facciamo è, volenti o nolenti, di esempio per i nostri giovani.

Il primo obiettivo che mi sono posto è dunque quello dell'informazione diffusa così che tutti, docenti, alunni e famiglie possano essere partecipi di ciò che succede nella stanza dei bottoni. Non so prevedere se durerà e quanto ma per ora cominciamo così, poi vedremo.

Mi sono posto anche un secondo obiettivo: restituire al consiglio il suo ruolo centrale di indirizzo e controllo dell'attività gestionale.
La riforma della Pubblica Amministrazione ha stabilito la separazione dei compiti di indirizzo da quelli gestionali; questi ultimi sono affidati al dirigente mentre al Consiglio spetta il dovere (prima ancora che il potere) di indirizzo e controllo.

Ho già fallito in questa "mission", infatti, nella mia precedente esperienza, malgrado un notevole dispendio di energie, mi sono dimesso dopo aver constatato che l'intero consiglio non intendeva svolgere questa funzione.
Siccome sono ostinato ci riprovo nuovamente; il consiglio è stato rinnovato e mi piace pensare di avere una nuova occasione.
La delega di questi compiti ad altre figure è, secondo la mia modesta opinione, prima di tutto immorale: non spetta a noi decidere, la parola "democrazia" non ha senso se manca la partecipazione e siccome nessuno di noi è stato costretto a candidarsi, siamo tutti chiamati a svolgere con coscienza e scrupolo il compito che ci è stato affidato.

Qualcuno legge (o vuole leggere) questa mia posizione come mancanza di fiducia, ma non è così. Come giudichereste un funzionario che, chiamato a verificare la regolarità di qualcosa, si limitasse a "fidarsi"? I personalmente lo giudicherei male, molto male.

Concludo citando l'art. 54 della costituzione italiana:
"Tutti i cittadini hanno il dovere di essere fedeli alla Repubblica e di osservarne la Costituzione e le leggi.
I cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore, prestando giuramento nei casi stabiliti dalla legge."

ci è stata affidata una funzione pubblica, abbiamo il dovere di adempierla con discipina ed onore.

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Amen! concordo al 100%

Francesco Lucca

Valentina ha detto...

ci piace questo nuovo blog.. seguirò!! ciao, dab.

Anonimo ha detto...

un ottima cosa da fare ,credo, sia riportare questa situazione al consiglio di istituto che dopo aver deciso ,se non dico male, che il sito della scuola venga prima completato in modo da essere chiaro per le famiglie o per gli alunni ed infine verranno riportati tali documenti.Ripeto che bisognerà informarsi nel prossimo consiglio se il sito e stato finito,completato ecc ed procedere con il discutere "TRANQUILLAMENTE" della pubblicazione della documentazione.

Anonimo ha detto...

come racconterò prossimamente è molto difficile discutere "tranquillamente" in consiglio
FM

Anonimo ha detto...

Manara sei un grande !
Mopani

Anonimo ha detto...

Bello il blog spero che altri alunni interessati di ciò che succede nella scuola a fini burocratici seguano il suo blog come farò io! Grazie professore per farci sapere cosa succede!!
by Raul Franciosi

Anonimo ha detto...

Prego.
è un piacere, prima ancora che un dovere.
FM